Menu di scelta rapida

13 Sala Apparati effimeri

Foto Sonia Ponzo

L’arte BAROCCA fu uno dei grandi MEZZI di riforma del cristianesimo durato per oltre due secoli. Lo straordinario sviluppo legato alle nuove forme di DEVOZIONE portarono così ad una produzione impressionante di oggetti per il culto. Si tratta degli APPARATI EFFIMERI, cui è riconosciuto oggi il ruolo di “arti applicate”. 

Dalla Cattedrale alla più umile cappella, ogni luogo di culto si è dotato, in secoli di storia, di oggetti di notevole artigianato, riprodotti in grande numero ma mai semplicemente seriali… Sono innumerevoli candelieri da altare, raggiere, corone decorative,  decine di metri di tessuti pregiati, statue ed altri oggetti espressamente nati in relazione a luoghi o momenti di culto, che trovavano visibilità anche solo per poche giornate all’anno in occasioni di feste, processioni, Quarant’ore, funerali…  Non si tratta mai di oggetti puramente estetici ma piuttosto funzionali, che soffrono di terribilmente di significato quando slegati dal loro contesto... Le abili mani di generazioni di sacrestani e di centinaia di persone anonime li hanno maneggiati per secoli, unendoli a preziosi ricami, candele, fiori e profumi di incenso, creando per lo spazio di poche ore scenografie mozzafiato, sguardi paradisiaci ed emozioni atte a rapire tutti i cinque sensi all’incontro con Dio. Le stesse mani li hanno conservati per secoli riponendoli in depositi e magazzini, curandone le “ferite”, evitando le dispersioni… Poi un mal interpretato rinnovamento e pauperismo della Chiesa, la liturgia riformata del Concilio Vaticano II, il calo e la crisi di religiosi ed istituzioni secolari, l’esuberanza di oggetti, la diminuzione di personale “specializzato”,  il boom economico e mille altre cause,  hanno portato al rischio di una dispersione incontrollata di questo notevole patrimonio accumulato nei secoli. Finalmente una rinnovata sensibilità delle comunità cristiane, la stesura di inventari informatici e la tutela del patrimonio sollecitata dalle competenti Soprintendenze portano oggi a tamponare situazioni incresciose...